Cinque antipasti finger food per l’aperitivo in piedi

Cinque antipasti finger food per l’aperitivo in piedi

Manca sempre meno alla madre di tutte le cene: quella della vigilia di Natale Secondo la tradizione  in questa serata speciale vengono preferite specialità a base di pesce o, comunque, pietanze prive di carne. Quindi, come prepararsi a questo pasto atteso da tutti? Come stuzzicare l’appetito con qualcosa di gustoso secondo la regola, ma da mangiare in modo veloce e informale? Vediamo insieme alcune proposte di antipasti finger food di Natale per un aperitivo in piedi.

Antipasti di Natale: pomodorini con ripieno di mare

Tra gli antipasti finger food di Natale i pomodorini con ripieno di mare sono alla portata di tutti e possono essere preparati in meno di un’ora. Per quattro persone, servono 120 g di polpa di granchio, 20 pomodorini ciliegia, erba cipollina, maionese, limone e sale quanto basta. Si inizia privando i pomodorini delle calotte superiori, ma non buttatele via perché ne avremo bisogno in seguito! Svuotiamoli con uno scavino per riporli capovolti su una gratella con il fine di farli sgocciolare. Amalgamiamo la polpa di granchio con un cucchiaio di maionese e condiamo il tutto con qualche filo di erba cipollina tagliato fine, sale per insaporire e un poco di limone per conferire la giusta acidità. Questo composto verrà utilizzato per farcire i pomodorini che, infine, verranno richiusi con le calotte lasciate inizialmente da parte.

Rotolini di carota con robiola di capra

Solo tre quarti d’ora di tempo per la preparazione di questa pietanza semplice, ma di gusto. Per 6 persone sono sufficienti 120 g di robiola di capra, 2 carote, erba cipollina, lattughino e pepe in grani quanto basta. Il pelapatate ci è di aiuto per pelare le carote e ridurle in nastri da cuocere a vapore per pochi minuti (dipende dallo spessore!). Dopo avere scolato e asciugato il tutto, avvolgiamoli attorno a un cubetto di robiola da legare con un filo di erba cipollina precedentemente scottato in acqua bollente. Scaldiamo i rotolini in padella stando attenti a non far sciogliere il formaggio per poi impiattare con il lattughino e il pepe macinato.

Antipasti finger food di Natale: invidia con pere, noci e taleggio

Meno di mezz’ora per una proposta infallibile per quel che riguarda lo stuzzicare l’appetito di un nutrito gruppo di commensali. Per 8 persone servono 300 g di taleggio a temperatura ambiente, 80 g di ricotta vaccina, 16 foglie di invidia belga, una pera Abate, miele di acacia, paprica dolce, erba cipollina, noci, olio extravergine di oliva e pepe quanto basta. Dopo avere rimosso la crosta del taleggio e averlo tagliato a dadini, amalgamiamolo con la ricotta utilizzando una forchetta. L’obiettivo è quello di ottenere un impasto sufficientemente cremoso, anche non omogeneo. Aggiungiamo un ciuffo di erba cipollina tagliata a rocchetti e una macinata di pepe. Le noci? Dopo averle sgusciate, bisogna tritarle in modo grossolano. La pera? Dopo averla sbucciata e detorsolata, tagliamola a tocchetti. In una ciotola a parte, riponiamo un cucchiaio di miele da profumare con un cucchiaino di paprica dolce. Scaldiamo una padellina con un filo di olio, versiamo il miele e la paprica e, quando il tutto comincia a sfrigolare, aggiungiamo la pera a dadini. Dopo appena due minuti, togliamo dal fuoco. La pera, infatti, ci servirà per comporre la farcitura dell’invidia con la crema di taleggio e le noci. Per dare più piccantezza, perché non concludere l’opera con una macinata di pepe o un pizzico di paprica? Decorazione finale con qualche ricciolo di erba cipollina prima del servizio.

Baci di dama alla nocciola con caprino

Preparazione snella per un risultato di sicuro effetto con solamente mezz’ora di lavoro. Per 6 persone, servono 200 g di farina di nocciole, 200 g di Parmigiano Reggiano grattugiato, 80 g di caprino, olio extravergine di oliva, sale e pepe quanto basta. Dopo avere mescolato la farina di nocciole con il Parmigiano grattugiato, schiacciamo il composto ottenuto in uno stampo multiplo in silicone con semisfere dal diametro di 3 centimetri. Per questa preparazione possiamo avvalerci anche del forno a microonde: bastano un minuto, un minuto e mezzo al massimo a 750 Watt per cuocere il tutto e farcire i biscotti accoppiati con il caprino mescolato in precedenza con sale, pepe e un filo di olio extravergine di oliva.

Translate »