Chi conosce il friggione bolognese?

Chi conosce il friggione bolognese?

Il friggione, specialità di Bologna
Il friggione: una lunga preparazione
Un friggione… più leggero
Friggione: per quanto tempo si conserva?
Friggione: contorno o sugo?

Siete alla ricerca di un contorno tipico, gustoso, dal sapore avvolgente che si spande per tutta casa? Ve lo consigliamo noi: il friggione bolognese.
A dispetto del nome (che ricorda qualcosa di fritto), il friggione è un contorno caldo a base di pomodoro e cipolle macerate. Cucinarlo è davvero semplice, ma richiede molto tempo per la preparazione degli ingredienti.
Se sulla tavola delle feste volete portare qualcosa di davvero ghiotto, ma al tempo stesso genuino, questo è il piatto giusto.

Nella nostra gallery, vi raccontiamo qualche curiosità e vi forniamo qualche consiglio pratico; qui sotto invece trovate la ricetta tradizionale.

La ricetta del friggione

Ingredienti

Per preparare il friggione, vi occorrono: 200 gr di pomodori pelati, 2,5 kg di cipolle bianche, 2 cucchiaini di strutto, 1 cucchiaino di sale grosso e 1 cucchiaino di zucchero.

Procedimento

Cominciate col mondare le cipolle, poi tagliatele finemente e infine, riponetele in una grossa ciotola con il sale e lo zucchero. Rimestate, poi lasciate a macerare per almeno 4 ore, mescolando ogni tanto. Finita la macerazione, mettete le cipolle in padella con il loro liquido e lo strutto. Fate cuocere a fiamma lenta per almeno 2 ore. Quando le cipolle imbiondiscono, è il momento di aggiungere i pomodori pelati. Continuate la cottura per altre 2 ore, fino a ottenere una specie di crema. Aggiustate di sale e pepe e servite in tavola con delle bruschette.

Translate »