Cappellacci di gamberi e pecorino in crema di patate

Cappellacci di gamberi e pecorino in crema di patate

Per la ricetta dei cappellacci di gamberi e pecorino in crema di patate, impastate le farine con i tuorli, le uova, la curcuma e uno spruzzo di vino bianco. Formate un panetto, avvolgetelo nella carta da forno e ponetelo a riposare in frigo per 30 minuti.
Preparate il ripieno amalgamando la ricotta con il pecorino, sale, pepe e le code di 4 gamberi tagliate a pezzetti molto piccoli. Stendete la pasta in sfoglie sottili, dividetela in quadrati di 6-7 cm di lato e distribuite su ognuno una noce di ripieno; inumidite i lembi dei quadrati, piegateli a triangolo lungo la diagonale e fate combaciare le estremità chiudendo i cappellacci.
PER LA CREMA: Accomodate le foglie di cavolo nero, senza costa, su una placca foderata di carta da forno e fatele essiccare in forno a 70 °C per 40 minuti. Sfornatele e frullatele fino a ottenere una polvere. Lessate i dadini di patata per 12-15 minuti. Rosolate lo scalogno e 1/2 spicchio di aglio in 3 cucchiai di olio per 2-3 minuti.
Scolate le patate e frullatele con l’olio aromatizzato all’aglio e scalogno, un pizzico di polvere di cavolo nero, sale e pepe. Scottate gli altri gamberi in padella con un filo di olio e teneteli in caldo. Lessate i ravioli in abbondante acqua bollente salata, scolateli e conditeli con un filo di olio. Distribuiteli nei piatti, sulla crema di patate, e completate con la polvere di cavolo nero, i gamberi scottati e 1 cucchiaino di uova di salmone.

Translate »