Busiate trapanesi (per gli ultimi scampoli d’estate)

Busiate trapanesi (per gli ultimi scampoli d’estate)

Busiate trapanesi: i consigli
Busiate trapanesi: i consigli
Busiate trapanesi: i consigli
Busiate trapanesi: i consigli
Busiate trapanesi: i consigli

Sono fatte con sola semola di grano duro e acqua, sono lunghe poco meno di una spanna e hanno una caratteristica forma a spirale: le busiate trapanesi sono una delle paste fatte a mano più caratteristiche della Sicilia occidentale, e si ottengono modellando la pasta su un ferro, chiamato appunto buso. In passato a dare questa forma così caratteristica era invece il fusto di una pianta, la risa, una graminacea che si usava per legare i fasci di spighe, attorno al quale si avvolgevano i pezzettini di pasta.

busiate-trapanesi

Il pesto alla trapanese, il sugo perfetto per le busiate

Dimenticatevi i pinoli e pensate invece a un pesto fatto di pomodori e mandorle: la versione trapanese del sugo più tipico della Liguria è infatti di un rosso acceso. Un mix di sapori mediterranei, mandorle, pomodori maturi e il profumo intenso del basilico sono il perfetto accostamento per questa pasta dalla consistenza indimenticabile. Un condimento fresco, dal gusto intenso, che si prepara preferibilmente con i pomodori pizzutelli, sodi, compatti e dal sapore deciso.

La ricetta delle busiate trapanesi

Ci sembra il piatto ideale per salutare l’estate che sta per finire. Ecco come prepararlo.

Ingredienti: 400 g semola di grano duro, 300 g di pomodori, un ciuffo di basilico, 2 spicchi di aglio, 60 g di mandorle pelate, 100 g di ricotta salata o pecorino siciliano, olio extravergine di oliva, 250 ml acqua, un pizzico di sale.

Procedimento: ponete la semola a fontana sul tavolo, aggiungete il sale e poi l’acqua, poco alla volta, e iniziate a impastare. Quando avrete ottenuto un panetto liscio e omogeneo, lasciatelo riposare avvolto nella pellicola, per almeno 30 minuti. Staccate poi dal panetto una pallina di impasto, stendetelo sul piano infarinato ricavandone dei bastoncini di circa 12 cm che avvolgerete uno a uno intorno a un ferro da maglia sottile o a uno spiedino di legno, formando la tipica forma a spirale. Sfilate la busiata e lasciatela ad asciugare su un vassoio infarinato. Finite tutto l’impasto e poi lasciate le busiate a riposare per circa 1 ora.

Per il sugo: scottate i pomodori in acqua bollente, scolateli, privateli della buccia e fateli a pezzetti. Sbucciate gli spicchi di aglio e pestateli nel mortaio con le foglie di basilico. Aggiungete qualche granello di sale e le mandorle e continuate a spezzettare sino a che avrete ottenuto un composto omogeneo. Unite i pezzetti di pomodoro e lavorateli sino a inglobarli agli altri ingredienti. Finite con un filo di olio. Mettete a questo punto una pentola con acqua sul fuoco e, quando raggiungerà l’ebollizione, salate e buttate delicatamente le busiate. Lasciatele cuocere per 6-8 minuti e poi scolatele in una ciotola, mantenendo due cucchiai di acqua di cottura che vi servirà per amalgamare il sugo con cui condirete la pasta. Servite con una spolverata di ricotta salata e qualche fogliolina di basilico fresco.

Nel tutorial qualche consiglio per un piatto ancor più goloso!

Translate »