Barbagiuan alle bietole e spinaci

Barbagiuan alle bietole e spinaci

Barbagiuan: l’origine del nome
Barbagiuan: la variante invernale
Barbagiuan: il piatto dei contadini
Barbagiuan: la sagra da non perdere
Barbagiuan: le varianti sfiziose

Se siete alla ricerca di un’idea per un aperitivo o un antipasto sfizioso, eccone una che fa per voi: i barbagiuan.

Dal nome pittoresco, i barbagiuan sono una specie di raviolo fritto ripieno a piacere, tipico del Principato di Monaco e arrivato da lì anche in Italia, risalendo la Riviera ligure di Ponente.

Solitamente con la zucca in inverno, questa variante più primaverile prevede un ripieno a base di bietole, spinaci e ricotta. 

Qui sotto trovate la ricetta originale; nella gallery invece, tante curiosità e spunti per sfiziose varianti del ripieno.

La ricetta dei barbagiuan alle bietole e spinaci

Ingredienti

Per preparare circa 50 barbagiuan, vi occorrono: per fare l’impasto, 250 gr di farina, 1 cucchiaino di sale, 45 ml di olio evo, 90 ml di acqua. Per preparare il ripieno, invece: 600 gr di bietole, 600 gr di spinaci freschi, 150 gr di ricotta, 1 uovo, 2 porri, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 mazzetto di prezzemolo fresco, maggiorana fresca, erba cipollina fresca, basilico fresco, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, olio di semi per friggere e sale grosso qb.

Procedimento

Per prima cosa, procedete con l’impasto. Prendete una ciotola e versate la farina e il cucchiaino di sale, mischiateli e amalgamateli, versando l’olio evo a filo. Create un impasto omogeneo, dategli una forma sferica e lasciatelo riposare in frigo, avvolto nella pellicola trasparente.

Ora è il momento del ripieno: pulite e mondate erbette e spinaci, tenendo solo le foglie. Sbucciate lo spicchio d’aglio e mentre fate appassire le verdure mondate con un filo d’olio nella padella, insaporitele mischiandole con una forchetta sulla quale avete infilzato l’aglio.

Mentre le fate intiepidire, in una padella a parte, fate appassire cipolla e porri tritati finemente. Strizzate le verdure, poi tritatele finemente. Tritate anche le erbe aromatiche a disposizione.

Ora lavorate con la forchetta la ricotta e man mano, aggiungete le verdure, i porri, le cipolle e le erbe aromatiche. A questo punto, aggiungete anche l’uovo e il formaggio grattugiato, amalgamate bene il composto e inseritelo in un sac-à-poche.

Adesso è arrivato l’ultimo step: il riempimento dei ravioli. Per prima cosa, rimuovete l’impasto dal frigo e stendetelo in modo sottile, ottenendo sue sfoglie identiche. Poi ponete delle palline di ripieno distanziate sulla sfoglia. Rivestite il tutto con l’altra sfoglia. Rimuovete l’aria attorno al ripieno con le dita, poi con la rotella, create i ravioli.

Nel mentre, riscaldate l’olio per la frittura e quando ben caldo, tuffate i ravioli. Serviteli appena fritti, con una spolverata di sale grosso.

Translate »