Asparagi: l’idea per un ragù vegetariano

Asparagi: l’idea per un ragù vegetariano

I consigli per pulire e cuocere gli asparagi

Gli asparagi sono un ortaggio raffinato, perfetto per insaporire moltissime preparazioni, e dalle molteplici proprietà, soprattutto depurative. In commercio ne esistono moltissime varietà, diverse per forma, colore e gusto: gli asparagi più conosciuti sono quelli verdi, quelli bianchi di Bassano, quelli selvatici (più sottili) e i violetti, che in realtà sono asparagi bianchi le cui punte si sono dissotterrate e sono diventate viola. Le ricette per cucinarli sono tantissime! Provate, ad esempio, il ragù di asparagi che vi proponiamo di seguito, gustoso e perfetto per un pranzo light ma pieno di gusto.

Come scegliere gli asparagi

Che siano selvatici o coltivati, il modo per scegliere dei buoni asparagi è quello di controllarne le estremità: le punte devono essere di un colore intenso, tenere, con le foglie ben chiuse e la punta dritta. I gambi devono invece essere sodi, senza macchie e il fusto deve essere dritto, non schiacciato. Oltre a questo, deve spezzarsi in modo netto, e non flettersi: in questo caso avrebbe perso acqua e quindi non sarebbe più fresco. 

Come conservare gli asparagi

Per averli sempre freschi, come appena acquistati, è indispensabile conservarli nel congelatore. Ma come? Per prima cosa dovete pulirli e tagliare via la parte più dura del gambo. Dopodiché tuffateli in acqua bollente, interi o a pezzetti, come preferite, per 3-4 minuti. Scolateli, metteteli in una ciotola con acqua ghiacciata e quando saranno freddi, asciugateli uno per uno con un foglio di carta assorbente. Distribuiteli quindi negli appositi sacchetti ben chiusi e riponeteli nel freezer. In questo modo li avrete freschi ogni volta che ne avrete voglia. Per cucinarli, non vi resterà che aggiungerli ancora congelati e cuocerli insieme agli altri ingredienti.

ragù-di-asparagi

La ricetta per il ragù di asparagi

Ingredienti

500 g asparagi verdi, 2 coste di sedano, 1 carota, 1 cipolla piccola, 3 cucchiai di concentrato di pomodoro, 10 g funghi secchi, 2 foglie di alloro, 2 chiodo di garofano, scorza grattugiata di un limone, olio extravergine di oliva, sale.

Procedimento

Mettete in ammollo i funghi in una ciotola con acqua fredda. Mondate gli asparagi, eliminando la parte finale dei gambi, quella più coriacea. Fateli cuocere a vapore per 3 minuti e una volta pronti, tagliate il gambo a rondelle e tenete da parte le punte. Tritate grossolanamente la cipolla, la carota e il sedano e fateli appassire in una padella con l’olio extravergine di oliva, l’alloro e i chiodi di garofano. Unite poi il concentrato di pomodoro allungato con acqua e i funghi scolati e tritati grossolanamente. Fate cuocere tutto per una decina di minuti, poi togliete l’alloro e i chiodi di garofano, unite gli asparagi e la scorza di limone. Salate e fate cuocere per altri 5 minuti. Alla fine unite le punte di asparago e mescolate bene. Il vostro ragù è pronto.

Nel tutorial qualche altra ricetta per cucinare gli asparagi

Translate »