Arance rosse o bionde? Quali scegliere a tavola e perché | CucinoFacile.it

Arance rosse o bionde? Quali scegliere a tavola e perché

Le arance sono tra i frutti invernali maggiormente presenti a tavola. Considerate da sempre un vero e proprio integratore naturale, sono un ottimo alleato dell’organismo. Sono uno scrigno di proprietà benefiche per il corretto funzionamento del sistema immunitario. «Sono ricche di vitamina C, che aiuta ad assorbire il ferro e ha un’eccellente azione antinfiammatoria. Assicurano poi tante fibre alleate dell’intestino, fondamentali anche per le difese dell’organismo», dice la nutrizionista Valentina Galiazzo, specializzata in biochimica clinica. Sono inoltre ottime per il benessere emotivo. «Assicurano una serie di sostanze che sostengono l’umore tra cui le vitamine del complesso B che aumentano la produzione dei neurotrasmettitori come la serotonina». Ma quali varietà scegliere? Meglio le arance rosse oppure quelle bionde? Ecco quali conviene mangiare e perché.

Bionde sono super per le ossa e la vista

«Dolci e succose, le arance bionde sono ricche di pectina e cellulosa, fibre che aiutano a contrastare la stitichezza. Assicurano poi una buona dose di carotenoidi, tra cui il betacarotene, un pigmento che dà il colore giallo-arancione al frutto. Si tratta di un precursore della vitamina A, utile non solo per la salute della vista e della pelle, ma anche delle ossa. La vitamina A infatti favorisce l’assorbimento del calcio, un minerale che rafforza lo scheletro e aiuta a proteggersi dal rischio di osteoporosi», dice la nutrizionista Valentina Galiazzo.

 Rosse sono ottime per il cuore e non solo

«Questo frutto ha buone quantità di potassio e magnesio, due minerali che agiscono come regolatori della pressione sanguigna. In più, è fonte di folati, che prevengono l’accumulo di omocisteina, un aminoacido che aumenta il rischio cardiovascolare», spiega l’esperta. Rispetto a quelle bionde, forniscono un apporto maggiore di polifenoli, in particolare di antocianine, pigmenti responsabili del colore della polpa che hanno diversi benefici per la salute. «Queste sostanze contrastano l’invecchiamento combattendo l’azione dei radicali liberi». Hanno inoltre un’azione protettiva nei confronti del cuore. «Riducono il rischio di ammalarsi di malattie cardiovascolari. In particolare, contrastano l’accumulo di colesterolo cattivo e trigliceridi, dannosi per la salute delle arterie». Grazie alla ricchezza di questi potenti antiossidanti le arance rosse sono utili anche per la prevenzione dei tumori. Ecco perché sono il frutto simbolo della ricerca oncologica e dell’iniziativa Arance della salute organizzata dalla fondazione AIRC. Dal 4 febbraio, Giornata Mondiale contro il Cancro, al 14  le Arance Rosse per la Ricerca, saranno disponibili, fino a esaurimento, in oltre 6mila punti vendita della grande distribuzione presenti in tutt’Italia. Le insegne partecipanti doneranno infatti ad AIRC 50 centesimi per ogni confezione venduta che contribuirà al finanziamento di nuovi studi sul cancro.

Translate »