Antipasti di mare: 4 idee facili e veloci | CucinoFacile.it

Antipasti di mare: 4 idee facili e veloci

Antipasti di mare: fresco o surgelato?
Antipasti di mare: il vino da abbinare
Antipasti di mare: quali aromi?
Antipasti di mare: la conservazione

Estate, voglia di sole, di leggerezza e di… mare, anche a tavola! Chi sostiene che cucinare il pesce sia dispendioso a livello di energie, tempo e denaro, si sbaglia: con pochi ingredienti – anche economici – e in poco tempo si possono ricavare dei manicaretti niente male.

Come gli antipasti che vi stiamo per proporre: 4 idee originali, davvero facili, veloci e originali!

Qui sotto trovate le ricette, nella gallery, invece, qualche consiglio per gli abbinamenti e la conservazione dei piatti.

Bruschette al tonno

Cominciamo con qualcosa che di sicuro avete già in casa, come queste bruschette alternative. Procuratevi: 150 gr di formaggio caprino, 180 gr di gorgonzola, 1 baguette, 3 scatolette di tonno piccole (o 1 grande), erba cipollina qb. Fate così: per prima cosa in una ciotola unite i due formaggi e mescolate bene, per ottenere una crema omogenea (se il gorgonzola non è gradito, si può omettere dalla ricetta). Sgocciolate il tonno e spezzettatelo grossolanamente, poi fate un trito fine di erba cipollina, infine tagliate la baguette a rondelle e tostatele leggermente. Ora farcite i dischi di pane con uno strato di crema al formaggio, su cui metterete del tonno a pezzetti e una spolverata di trito di erba cipollina. Sistemate i dischi farciti su un piatto capiente e servite in tavola.

antipasti-di-pesce

Gallette di riso con gamberi e avocado

Quando si nominano le gallette, pare sempre di mangiare qualcosa di insapore. Ma con questo piatto vi ricrederete. Procuratevi: 8 gallette di riso, 8 gamberi, 1 avocado, 1 cetriolo, 200 gr di formaggio spalmabile, 1 cucchiaio di olio evo, erba cipollina qb. Fate così: partite dai gamberi, i più laboriosi da preparare. Ripassateli in padella con un filo d’olio per pochi minuti, fino a quando non diventeranno arancioni. Quindi puliteli, rimuovendo la testa, il guscio e l’intestino. Ora passate all’avocado: dopo averlo sbucciato e rimosso il nocciolo, tagliatelo a fette. Tagliate a fettine anche il cetriolo. Tritate finemente l’erba cipollina. Ora assemblate gli ingredienti: su ogni galletta, spalmate un velo di formaggio, poi il cetriolo, la fetta di avocado, infine il gambero. Spolverate con il trito e servite. Se le gallette non sono gradite, utilizzate dei crackers.

Ventagli di salmone, kiwi e pompelmo

Il salmone è un pesce davvero versatile, che richiede poca lavorazione per essere consumato. Procuratevi: 200 gr di salmone affumicato, formaggio fresco di capra, erba cipollina, olio extravergine d’oliva, pepe nero. Fate così: stendete su un foglio di carta da forno le fettine di salmone. Dovrete formare un rettangolo di 20×10 centimetri sovrapponendole. Spalmate la superficie con il formaggio di capra che avrete precedentemente condito con olio evo e pepe. Arrotolate il salmone aiutandovi con la carta forno, trasferitelo nella pellicola e mettetelo in frigo per un’oretta. Eliminate poi la pellicola, tagliate il rotolo a rondelle, e servitele con un filo d’olio, erba cipollina tritata e qualche grissino o pane croccante.

Polpa di capasanta al pesto verde

La capasanta è un mollusco apprezzato, ma poco sfruttato in cucina. Provatelo così, procurandovi: 6 polpe di capasanta, 4 pomodori pachino, 1 spicchio d’aglio, 2 cucchiai di olio evo, prezzemolo, basilico, timo e sale qb. Fate così: scottate in una padella antiaderente le polpe di capasanta, fino a che la superficie non diventa dorata. Poi preparate il pesto, mettendo nel mixer le erbe aromatiche, l’aglio e i due cucchiai di olio evo. Tritate tutto, fino a che non ottenete una cremina liquida. Lavate i pomodori, tagliateli a cubetti. Ora assemblate sul piatto di portata: come base un cucchiaio di pesto, poi la polpa di capasanta, in cima un cucchiaino di pomodori a dadini. Buon appetito!

Translate »