Alici sotto sale: 8 idee per piatti facili e veloci

Alici sotto sale: 8 idee per piatti facili e veloci

Come utilizzare le alici sotto sale

Spesso nel banco frigo del supermercato passano inosservate vicine a formaggi, affettati e conserve sott’olio, eppure le alici sotto sale sono un alimento straordinario che può essere utilizzato in tanti modi in cucina. Soprattutto, sono molto economiche e fanno bene.
Sono confezionate in genere all’interno di una scatoletta di alluminio simile a quello del tonno e sono vendute a peso. Sono diverse per sapore e consistenza da quelle sott’olio.

Alici e acciughe. La differenza

Partiamo subito dalla differenza tra questi due termini perché molto spesso si pensa di fare confusione, In realtà non c’è differenza perché alici e acciughe sono la stessa cosa, e vengono indifferentemente chiamate nell’uno o nell’altro modo.
Possiamo però dire ce vengono più comunemente chiamati acciughe i pesci conservati sotto sale, mentre alici quelli marinati o conservati sott’olio, ma anche in questi casi non c’è una regola da rispettare.
Quindi, in conclusione, sentitevi liberi di parlare di acciughe e di alici allo stesso modo.

Come conservare le alici sotto sale

Per preparare le alici sotto sale occorre che siano freschissime e che abbiano meno di 24 ore. Gli occhi non devono essere rossi, la consistenza deve essere piuttosto soda e il colore iridescente.
Il metodo della salatura delle alici è un’antica attività già svolta nell’Alto Medioevo e utilizzata principalmente dalle popolazioni della costa per conservare il pesce appena pescato.
Le alici non vanno lavate in acqua dolce, ma vanno subito ricoperte di sale in modo da perdere i loro liquidi. Dopo due ore vengono eliminate la testa, le interiora e la lisca, anche se in molti casi quest’ultima viene lasciata all’interno.
A questo punto le alici vengono riposte a strati in un contenitore di vetro ricoperte con sale grosso tra uno strato e l’altro e sormontate con un peso che le tenga ben pressate. In questo modo perdono dell’acqua che pian piano deve essere eliminata. Dopo circa 4 mesi sono pronte.

Come pulire le alici sotto sale

Essendo completamente ricoperte di sale, le alici devono essere ben lavate sotto l’acqua corrente e private delicatamente della lisca centrale, anche se in alcune ricette non serve toglierla.
Per esempio, se volete friggerle, basta passarle nella farina e poi direttamente nell’olio bollente.
Dopo aver lavato con cura le alici, dovete semplicemente asciugarle con carta da cucina e condirle con olio, poco sale e volendo un po’ di peperoncino fresco.
Posso rimanere in frigorifero per un paio di giorni dopo essere state lavate e trattate.

Idee con le alici sotto sale

Passiamo ora alle ricette. Le alici sono talmente buone che basterebbe semplicemente una fetta di pane caldo e croccante ad accompagnarle, ma vogliamo suggerirvi qualche idea facile e veloce per l’estate. Sfogliate il tutorial!