Al Mèni 2019 a Rimini, torna il Circo 8 e ½ dei sapori con Massimo Bottura e 24 grandi chef | CucinoFacile.it

Al Mèni 2019 a Rimini, torna il Circo 8 e ½ dei sapori con Massimo Bottura e 24 grandi chef

È nata così, da un’idea di Massimo Bottura che aveva immaginato un colorato tendone da circo, omaggio al grande regista Federico Fellini a cui è dedicata l’omonima piazza sul lungomare di Rimini, come cornice di un evento di celebrazione della cucina e dei prodotti dell’Emilia Romagna in un clima allegro e popolare tipico delle feste di strada. L’idea, geniale e originale al punto giusto, è piaciuta e il Comune di Rimini l’ha trasformata in una festosa manifestazione che si ripete ormai da sei anni, anche grazie al contributo dell’Associazione Chef to Chef Emilia Romagna Cuochi e di Slow Food Emilia Romagna.

E così, sotto la sapiente e attenta regia di chef Bottura, torna a Rimini il 22 e il 23 giugno Al Mèni (in dialetto romagnolo ‘le mani’) la festa del gusto e dei sapori dove la tradizione culinaria della Regione Emilia Romagna e la cucina internazionale si fondono in un magico show grazie alla partecipazione di 24 chef, 12 emiliano-romagnoli e 12 provenienti da tutto il mondo.

Il Programma di ‘Al Mèni’ 2019 e tutto quello che non potete perdere


Sotto al colorato tendone da circo per due giorni, sabato 22 e domenica 23 giugno, andranno in scena
showcooking, laboratori e degustazioni nei quali grandi cuochi e chef stellati trasformeranno con le mani e col cuore i grandi prodotti della buona terra della via Emilia in piatti unici a prezzi da street food. L’elenco dei grandi nomi presenti, che potete scoprire sul sito della kermesse, è parecchio lungo e prestigioso: da Davide di Fabio a Marco Cavallucci, da Simone Tondo a Giovanni Passerini, passando per gli stranieri Tom Anglesea e Tim Butler, solo per citarne alcuni.

Ma lo show prosegue anche tutto attorno al tendone con i banchi del Mercato dei Prodotti Agricoli, una vetrina straordinaria dei principali prodotti gastronomici emiliano romagnoli. Qui potrete trovare (e degustare) l’immancabile Parmigiano Reggiano, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, il Culatello di Zibello, i salumi di mora romagnola, insieme ai salumi Piacentini, ai produttori di miele e a quelli di frutta, verdura e biscotteria. Non assaggiare è peccato, tenete a mente!

Ma ancora non è finita, perché intorno al Circo 8 e ½ potrete imbattervi, per la gioia della vostra gola, in speciali punti street food gourmet e addirittura nel gelato stellato. Nella “Gelateria dei sogni” (un nome, un programma, ndr) proprio accanto al tendone del circo, potrete assaggiare i gusti tradizionali delle migliori gelaterie della Romagna e i gusti speciali firmati dagli chef di Al Mèni. Impossibile resistere!

Non solo food, anche l’artigianato locale ad ‘Al Mèni’ 2019


Di non solo cibo è fatta questa due giorni riminese e tra street food, prodotti gastronomici e showcooking stellati, piazzale Fellini sarà invaso anche da
artigiani e creativi. È lo Speciale Matrioška, il labstore itinerante dell’artigianato, un salone a cielo aperto all’insegna dell’unicità e del fatto a mano: dalle illustrazioni alle ceramiche, dagli arredi all’abbigliamento, dagli accessori ai quaderni, dai cappelli alle sculture, tutto fatto rigorosamente con le mani e con il cuore.

Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019
Al Mèni 2019

Sabato sera festa in spiaggia e domenica pic nic stellato


E infine, due momenti imperdibili, se avete voglia di godere davvero a pieno della magia di questa manifestazione. Il primo appuntamento è per
sabato 22 giugno, dalle ore 23 in poi, quando si accenderanno le luci di un circo a cielo aperto, in riva al mare, per “8 e ½ notte”, una festa con tutti gli chef protagonisti dell’evento e non solo. Musica, cocktail, spiaggia ed echi felliniani sullo sfondo per chiudere in bellezza la prima giornata di Al Mèni.
Qualche ora di sonno e poi si riparte con la colazione pic nic stellata nei giardini del Grand Hotel, domenica 23 giugno dalle ore 11.30 alle 15.00, a cura di Claudio di Bernardo, chef del Grand Hotel di Rimini, Roberto Rinaldini, maestro di pasticceria, in collaborazione con Massimo Bottura e gli chef di Al Mèni (disponibilità limitata, costo € 40 su prenotazione, tel 0541.56000, info@grandhotelrimini.com).

Novità 2019: un’edizione totalmente “plastic free”


E dopo la descrizione del ricchissimo programma e di tutte le bontà che potrete assaggiare e degustare, ci preme raccontarvi anche dell’importante novità di questa edizione. La sesta edizione di Al Mèni sarà particolarmente attenta alla sostenibilità ambientale e al recupero delle eccedenze alimentari.
Al Mèni 2019 sarà infatti “green” e “plastic free”. Tutti i produttori e i punti street food gourmet utilizzeranno unicamente carta o materiali biodegradabili per la somministrazione al pubblico mentre verranno moltiplicati i punti di distribuzione di acqua gratuita a salvaguardia dell’ambiente, in collaborazione con Hera, evitando così l’utilizzo di bottiglie di plastica e limitando la produzione di rifiuti ed inquinamento.

Inoltre saranno tanti gli appuntamenti e i laboratori in programma organizzati da Slow Food e dedicati al ‘mare bene comune’ e al contrasto all’utilizzo della plastica e grazie alla collaborazione con Food for Good, che prevede il recupero del cibo non consumato al termine dell’evento, la kermesse si impegna attivamente anche nella riduzione dello spreco alimentare. Che dire, motivo in più per non perdere nemmeno un attimo di queste due giornate riminesi dedicate al buon cibo, ai sapori locali e a tutte quelle cose “fatte con le mani e con il cuore”.


Info utili

Quando: sabato 22 e domenica 23 giugno
Dove: piazzale Fellini sul lungomare di Rimini
Sito ufficiale: www.almeni.it
Programma completo Al Mèni

Inaugurazione
Sabato 22 giugno ore 11,30 presso il Circo 8 e 1/2, Rotonda di Piazzale Fellini
Parteciperanno Massimo Bottura, il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi.