A Osaka impazzano le takoyaki, polpette di polpo street food. Ora anche in Italia

A Osaka impazzano le takoyaki, polpette di polpo street food. Ora anche in Italia

Nel mondo ci sono città in cui lo street food locale è profondamente radicato nella vita quotidiana delle persone, rappresentando una parte essenziale della cultura gastronomica e tradizionale. Ne è un esempio Osaka, in Giappone, la cui specialità locale consiste in uno cibo di strada chiamato takoyaki, onnipresente in ogni angolo della città. Questo piatto, famoso e amato anche nel resto del paese e sempre più in voga anche all’estero, consiste in deliziose polpette a base di pastella e polpo, servite calde su pratiche barchette di carta.

Takoyaki, street food di Osaka e uno dei più amati in Giappone

Nella patria di questo economico e delizioso street food si contano centinaia di banchetti e negozi take away specializzati, presso i quali è possibile assistere al rituale di preparazione, un’attrazione consueta per i giapponesi quanto imperdibile per i turisti. Le takoyaki sono piccole e morbide sfere di pastella a base di farina, acqua, lievito e uova a cui, durante la cottura, vengono aggiunti al loro interno pezzetti di polpo (tako) bollito, fettine di cipollotto fresco, lo zenzero rosso (shoga) sottaceto, scarti di tempura (tenkasu) che conferiscono croccantezza. Le polpette vengono cotte dai venditori ambulanti su grandi piastre e girate abilmente e velocemente con delle bacchette; questa procedura consente di preparare un elevato numero di polpette in poco tempo. Le takoyaki take away devono risultare croccanti fuori o morbide all’interno e vengono condite con della maionese giapponese (a base di tuorli e aceto di riso) e una salsa marrone densa e dolciastra detta salsa takoyaki, simile alla Worcestershire, fatta con salsa di soia, frutta e zucchero, e infine ricoperte con polvere di alghe verdi anori e scaglie di pesce palamita essiccato. A Osaka o in altre parti del Giappone è possibile trovare guarnizioni di tipo diverso, tra cui una tipica salsa giapponese con soia e agrumi, la salsa goma-dare a base di aceto e sesamo, estratti di sardine e ostriche e altri ingredienti.

Le pratiche vaschette di carta in cui vengono servite contengono in genere 6 o 10 polpette, il che consente ai consumatori di condividerle con amici e parenti, ma anche di acquistarle da bancarelle diverse. Questo prelibato street food, oltre a essere l’orgoglio della città di Osaka, è uno dei più amati in tutto il Giappone.
Ma le takoyaki non sono solo un apprezzato cibo di strada, da mangiare rigorosamente con le bacchette e da consumare con birra o altri drink alcolici, infatti possono essere comprate precotte e congelate, pronte per essere scaldate in casa al microonde o durante un picnic con un fornellino da campeggio, così come possono essere ordinate in molti ristoranti del paese dove vengono in genere servite con un contorno di riso in bianco.

Le takoyaki alla conquista del resto del mondo

Vista la bontà e la semplicità di preparazione di queste polpette, nonché i loro caratteristici ingredienti e sapori tipici del Sol Levante, non sorprende che siano diffuse nel resto del mondo, si come cibo di strada sia come specialità dei ristoranti giapponesi. In Italia le takoyaki hanno fatto la loro apparizione solo di recente, con l’apertura di due piccoli locali specializzati a Milano e a Torino in cui le polpette vengono cotte express sul momento secondo la ricetta tradizionale e servite con bibite giapponesi in lattina tra cui birra o sake. Queste gustose polpette orientali sono però disponibili anche in altri sushi bar e ristoranti nipponici sparsi sul territorio.

takoyaki

Foto: takoyaki street food osaka_flickr_ankur p.jpg
Foto: takoyaki osaka polpette polpo_flickr_leng cheng.jpg

Translate »