6 primi piatti calabresi da fare a casa

6 primi piatti calabresi da fare a casa

Fileja con ragù di maiale
Fileja con ragù di maiale
Pasta con le fave
Pasta alla pecoraia
Pasta con cipolle di Tropea
Stroncatura
Spaghetti con pomodorini e finocchietto selvatico

La «punta dello stivale», bagnata dal Tirreno e dallo Ionio, ma anche una regione di grandi montagne come la Sila e l’Aspromonte, la Calabria è un caleidoscopio di paesaggi e tradizioni, che si ritrova nella sua cucina. Una cucina ricca, dai sapori decisi, erede di una lunga storia di pastori e navigatori.

Per assaggiarla cominciate dai primi, come i sei imprescindibili – e tra i più semplici – che trovate nella gallery sopra. Si comincia con la più celebre delle paste fresche calabresi, ovvero la fileja: è simile a tagliatelle avvolte su se stesse ed è condita il ragù di maiale o accompagnata anche solo dalla ‘nuja, il celebre insaccato di carne e spezie, piccantissimo, che arricchisce tanti piatti, ed è perfetto anche solo con il pane.

Si continua poi con la stroncatura, una pasta “proibita” fino a qualche tempo fa perché all’inizio era prodotta con le crusche dello scarto di molitura. Oggi è prodotta con grano duro e farina integrale e poi trafilata al bronzo, ed è una delle migliori sorprese enogastronomiche della regione: con qualche filetto di alici e un pizzico di peperoncino regala uno dei migliori piatti della Calabria. Semplice e schietto, così come la pasta con le cipolle rosse di Tropea o i tanti primi con legumi: noi vi proponiamo quello con le fave, da assaggiare fresche ora che è stagione. Per scoprire tutte le ricette sfogliate la gallery sopra

LEGGI ANCHE

5 primi piatti pugliesi da fare a casa

LEGGI ANCHE

5 primi piatti siciliani da fare a casa

LEGGI ANCHE

5 primi piatti napoletani da fare a casa

Translate »