5 ricette di pesce autunnali per bambini

5 ricette di pesce autunnali per bambini

Spesso ai bambini non piace. Perché? Perché ha le spine o semplicemente perché “sa di pesce”. Eppure ai bambini fa bene, Per rendere gradito il pesce ai bambini ci sono alcuni semplici espedienti che si possono provare. Scegliere pesci dal sapore delicato, pesci bianchi come la sogliola o il nasello. Eliminare completamente ogni lisca o spina, ogni pezzetto di pelle, ogni cosa che possa far storcere il naso al nostro bimbo. Polpette e crocchette sono sempre una buona soluzione, riescono quasi sempre a ingolosire anche i più difficili. Con l’arrivo dell’autunno può sfruttare la voglia di intingoli e sughi, che rendono più appetitosi i piatti.

Hamburger di nasello

Filetto di nasello freschissimo, spinato e frullato con un po’ di pangrattato, qualche fogliolina di prezzemolo e un tuorlo. Si formano gli hamburger e si fanno rosolare in una padella velata di olio. Se lo servite nel panino morbido, con fette di pomodoro e insalata, come un vero hamburger, riuscirete a conquistare i bambini.

Crocchette di acciughe

Acciughe, ma anche sarde, sgombri… insomma, pesce azzurro, che ai bambini fa tanto bene. Si mondano, si fanno lessare brevemente, si spinano e si tritano con patata lessata, pangrattato, tuorlo d’uovo e prezzemolo. Si formano delle palline appiattite, si passano nel pangrattato e si mettono a dorare in forno, sotto il grill. Sono adatte anche ai più piccoli.

Pesce al cartoccio con verdure di stagione

Perfetto per i piccolini, anche meno di due anni. Si deve scegliere un filetto di pesce bianco freschissimo e perfettamente mondato e spinato: sogliola o nasello, per esempio, ma anche cernia o merluzzo. Si mette in un cartoccio di carta da forno con mezza patata, mezza carota, uno spicchio di zucca, il tutto a pezzetti piccoli piccoli (o tritato). Si uniscono erbe aromatiche come salvia e rosmarino, si chiude il cartoccio e si inforna a 180 °C per circa un quarto d’ora. Si toglie dal cartoccio, si eliminano le erbe e si serve con un filo di olio extravergine: per i più grandi, il pesciolino con le sue verdure, per i piccolissimi, schiacciato con una forchetta.

Polpette di cernia al sugo

Filetto di cernia frullato con patate lesse (circa 200 g si patata su mezzo chilo di pesce), pangrattato, prezzemolo e sale. Si formano con le mani delle polpettine, si passano nella farina e si mettono a cuocere nel sugo di pomodoro per circa mezzora. Per un risultato ancora più autunnale si possono servire con la polenta.

Cotolette di spada

Passate le fette di spada nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, schiacciando perché aderisca bene. Rosolatele in padella con pochissimo olio di oliva e servitele accompagnando a piacere con “patatine” ottenute cuocendo la polpa di zucca affettata sottile nel forno caldo.

Translate »