5 consigli per preparare un perfetto banana bread

5 consigli per preparare un perfetto banana bread

I consigli per preparare il banana bread

Uno dei dolci americani più famosi nel mondo è senza dubbio il banana bread, che non è proprio un pane al gusto di banana come farebbe pensare il nome, ma più un dolce da colazione simile ad un ciambellone morbido.
Ha una consistenza compatta, è abbastanza umido all’interno e può essere più o meno dolce a seconda dei gusti. Si può arricchire con le noci o con le gocce di cioccolato e può essere più o meno speziato.
C’è chi lo decora con della glassa di zucchero o con il frustino al burro e chi invece preferisce accompagnarlo con della panna montata o panna acida.
Potete anche con lo stesso impasto realizzare dei muffins invece che dargli la forma di un plumcake.
Il banana bread è ottimo per la merenda e la colazione, anche dei bambini. Tagliatelo a fette e riscaldatelo in un tostapane e poi servitelo con burro e confettura. Potete anche surgelarlo (sempre affettato) e riscaldarlo al momento del bisogno.

La ricetta del banana bread

Per preparare un ottimo banana bread avete bisogno di banane mature. Sbucciatene 4, schiacciatele con la forchetta e mescolatele con 120 g di burro a pomata e 120 g di zucchero. Montate tutto con una frusta e poi aggiungete due uova, un pizzico di sale e due-tre cucchiai di succo di limone.
Setacciate poi 200 g di farina 00, 6 g di lievito per dolci e 3 g di bicarbonato. Aggiungete della cannella in polvere e mescolate tutto.
Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake e cuocete il banana bread a 180° per circa 60 minuti.

Scoprite ora nel tutorial cosa non deve assolutamente mancare in un ottimo banana bread.

Translate »