5 antipasti francesi (facili e veloci) da fare a casa

5 antipasti francesi (facili e veloci) da fare a casa

Popover al Brie
Popover al Brie
Cozze con salsa al Roquefort
Cozze con salsa al Roquefort
Polpettine di tonno con insalata di arance
Polpettine di tonno con insalata di arance
Mousse di sardine
Mousse di sardine
Crostini di sfoglia al formaggio
Crostini di sfoglia al formaggio

Se c’è una parola simpatica e sofisticata al contempo, nel vocabolario francese, è «amuse-bouche». Parafrasando: diverti-bocca. Che è il modo tutto francofono di indicare quelli che noi, più prosaicamente, chiamiamo antipasti, pur se con qualche vistosa differenza.

LEGGI ANCHE

Come preparare una cena francese vintage e super chic

Anzitutto la dimensione: quelli francesi, figli della nouvelle cousine, sono manicaretti di piccole dimensioni, da consumare in uno o due bocconi per “stuzzicare il palato” senza saziarsi, spianando la strada alle portate centrali. E diversa è anche la modalità di consumo: si accompagnano sempre a un vino complementare, i mangiarini d’oltralpe, e non si ordinano alla carta ma sono serviti spontaneamente dall’oste, in un assortimento a discrezione della cucina (di cui sintetizzano lo stile).

LEGGI ANCHE

5 piatti italiani che hanno fatto impazzire anche i francesi

Secondo il celebre chef francese Jean-Georges Vongerichten gli amuse-bouche – o più correttamente «amuse-gueule» (diverti-gola, ma è la prima la versione più nota) – «sono il modo migliore di esprimere grandi idee in piccoli morsi», e gli ispettori della Guida Michelin si mostrano concordi, contemplando la pagina degli antipasti come una delle più eloquenti in menù.

Se sul finire degli anni ’80 hanno vissuto una fase declinante, gli antipasti – specialmente quelli francesi – tornano oggi a far parlare di sè come cifre della creatività degli chef, che sperimentano brodi o mousse unconventional o giocano su pani e formaggi territoriali per “accomodare” i commensali presentando la propria idea di ristorazione.

LEGGI ANCHE

Piatti da provare: le «Tagliatelle al Ragout di Lievre à la Royale» di Eugenio Boer

Quelli che vi proponiamo qui sono 5 entrée facili e veloci, che non ambiscono alla novelle cousine (ma non la fanno nemmeno rimpiangere). Cliccate nella gallery in alto e allacciate il foulard parigino!

Translate »