3 antipasti di Natale pronti in 30 minuti

3 antipasti di Natale pronti in 30 minuti

Il tempo è tiranno, manca poco e gli ospiti stanno per arrivare. È una scena con cui avete già avuto familiarità proprio durante la Vigilia? Niente paura! Ecco quattro proposte di antipasti per Natale velocissimi e facili da preparare in mezz’ora. Bastano 30 minuti per presentarsi in tavola con una proposta intrigante e adatta per stimolare l’appetito per la cena più importante dell’anno.

Antipasti di Natale: bruschette al timo con limone e scampi

Mezz’ora di tempo e nessuna idea sugli antipasti per Natale? Le bruschette di scampi faranno contenti tutti. Per quattro persone servono 150 g di pane casereccio, 110 g cipollotti, 8 code di scampo sgusciate, un pomodoro maturo, un mazzetto di timo, miele d’acacia, limone, olio extravergine di oliva, sale quanto basta. Iniziamo subito scaldando le fette di pane per 5 minuti a 170 gradi su una teglia foderata di carta da forno. Mondiamo i cipollotti conservando parte verde per poi affettarli a rondelle: rosoliamoli in un poco di olio per circa un minuto, abbassiamo la fiamma, aggiungiamo un cucchiaino di foglioline di timo, una grattugiata di scorza di limone, un cucchiaino di miele. La cottura deve proseguire per tre minuti al massimo. Dopo averlo affettato in quattro spicchi, il pomodoro deve essere strofinato sulle fette di pane tolte dal forno che, in seguito, dovremo salare e profumare con una grattugiata di scorza di limone e il timo avanzato. Scaldiamo una padella velata di olio extravergine di oliva per scottarci solamente da un lato le code di scampo sgusciate. Distribuiamo i cipollotti sulle fette di pane, rifiniamo con gli scampi e serviamo in tavola.

Alici farcite di salvia elegans e pinoli

Per quattro persone sono sufficienti 150 g di pinoli, 24 alici, 20 foglie di salvia elegans, 2 uova, vino bianco, pangrattato, olio extravergine di oliva, farina e sale quanto basta. Dopo avere pulito le alici, sciacquiamole con il vino bianco. Tritiamo la salvia con pinoli, sale e 4 cucchiai di olio ottenendo un trito non troppo fine: tutto ciò andrà a comporre il nostro ripieno. Accoppiamo le alici farcendole, passiamole nella farina, nelle uova battute e nel pangrattato, premiamo l’impanatura per poi friggerle in abbondante olio per un minuto circa per lato. Dopo averle scolate su carta da cucina assorbente, serviamole calde.

Insalata zucchine e polpette di pesce

La rapidità è il segreto di questa preparazione che, per quattro persone, richiede 160 grammi di filetti di orata, 150 g di zucchina, 85 g di yogurt greco, 800 g di insalata mista, burro, pancarrè, farina, lime, erbe aromatiche, latte, olio extravergine di oliva, sale e pepe quanto basta. Dopo avere grigliato per 2 minuti per lato la zucchina tagliata a nastri sottili, le avvolgiamo a rotolino. Frulliamo i filetti di orata spellati con 20 g di pancarrè ammollato con un cucchiaio di latte e un pizzico di sale: ne ricaviamo delle piccole polpettine da infarinare e cuocere in 10 g di burro per 3 minuti. Misceliamo lo yogurt con la scorza e il succo di mezzo lime, un cucchiaio di olio e uno di acqua, sale e pepe. Disponiamo le polpettine nei bicchieri alternandole all’insalata e le zucchine, guarnendo il tutto con la salsa allo yogurt e le erbe aromatiche ed ecco uno tra gli antipasti di Natale più sfiziosi del buffet.

Cetrioli alla Duse

Tra gli antipasti di Natale questo ha sicuramente il nome più teatrale dedicato a Eleonora Duse. Per quattro persone, abbiamo bisogno di 500 g di cetrioli, 2 uova sode, 2 acciughe sotto sale, cipolla, senape, rafano fresco e aceto di vino bianco quanto basta. Per iniziare, dobbiamo sbucciare i cetrioli a strisce alterne e tagliarli in tronchetti di circa 4 centimetri l’uno. Con un coltello, li scaviamo all’interno lasciando uno strato di polpa sul fondo che ci servirà come base. Dopo averli gettati in acqua bollente leggermente acidulata con l’aceto (basta un cucchiaio), li cuociamo per 3 minuti circa dalla ripresa del bollore. Puliamo le acciughe, le laviamo dal sale e per poi tagliarle in un battuto molto fine con il coltello insieme a un quarto di cipolla o un cipollotto. Passiamo al setaccio le uova, le mescoliamo con il battuto e, insieme a un cucchiaino di senape, otteniamo il ripieno. Con questo ripieno farciamo i cetrioli per poi servirli guarniti con il rafano grattugiato e foglioline di erbe.

Translate »