10 paste veloci con i gamberi

10 paste veloci con i gamberi

La dolcezza dei gamberi e la loro carnosità li rendono il pesce perfetto per rendere speciale ogni primo piatto. E se in inverno abbiamo preparato risotti mozzafiato, ora è arrivato il momento di gustarli in versione fresca, anzi freschissima, con la pasta. Via libera alla preparazione di sughi veloci, insalate di pasta, spaghetti conditi con tartare e persino qualche fritto. Ma prima di pensare alla cottura, concentriamoci sul’acquisto. Per preparare una buona pasta saporita abbiamo bisogno di comprare pesce fresco e di buona qualità. Quando andiamo ad acquistare i gamberi dunque, controlliamo che abbiano un colore vivace e siano privi di macchie, gli occhi neri e brillanti, le antenne aderenti al corpo e caratterizzati da un odore debole.

Come pulirli

Una delle operazioni più importanti da effettuare quando si prepara una pasta con le code di gambero, è la pulizia. Serviti in un piatto di pasta dovranno infatti essere pronti per essere mangiati direttamente con la forchetta. Prima di cucinarli dunque, squasciamoli con delicatezza e pratichiamo un’incisione lungo il dorso in corrispondenza del budellino scuro. Asportiamolo, laviamo il gambero, asciughiamolo e procediamo con la ricetta.

Mariniamo?

Un modo interessante per dare un nuovo twist alle nostre ricette è la marinata. Basterà prepararla con olio extravergine d’oliva, aceto bianco, lime, pepe rosa, bianco e nero, erbe e spezie per ritrovare un buon sapore nel piatto. Buona anche la paprica da spolverare abbondantemente su marinata e pasta impiattata. In questo modo sarà sufficiente mescolare la pasta scolata ai gamberi, magari aggiungendo una semplice emulsione di olio, pepe e lime.

Il tempo di cottura

Alla base della buona riuscita del piatto, la giusta cottura del pesce che deve risultare succoso e morbido per dare più sapore e la giusta consistenza al piatto. Se decidete di lessarlo, basteranno dagli uno ai tre minuti in base alla grandezza delle code, mentre in padella dovrete avere cura di non farle asciugare: premuratevi di idratarle, anche con una spruzzata di vino bianco. Da non sottovalutare anche la bontà dei gamberi alla griglia: in questo caso però vi consigliamo di cuocerli con il guscio, rimuovendolo solo al momento di condire la pasta. Nel caso di un sugo con pomodoro infine, è importante cuocere prima i pomodori e aggiungere le code solo un paio di minuti prima di spegnere il fuoco.

Fritti?

Sì, si possono mettere anche nella pasta. Per un effetto sorprendente, vi consgliamo di servire una semplice pasta aglio, olio e peperoncino con una parte di code di gambero crude e marinate come spiegato sopra e l’altra metà passate nella farina e fritte in olio di semi ben caldo. Le code fritte verranno servite come guarnizione, da mangiare come stuzzichino prima di partire con la prima forchettata.

Nella gallery qui sopra, 10 paste veloci con i gamberi

Translate »